Denunciate quattro persone dal nucleo antifrodi della polizia municipale di Palermo, residenti tra l'Addaura e la Bandita. In seguito alle verifiche portate avanti insieme ai tecnici dell'Amap sono stati scoperti due furti d'acqua, portati avanti con lo stesso "trucchetto": un tubo che attinge direttamente alla condotta idrica comunale, che bypassa il contatore domestico e azzera i consumi.

Sono stati dunque segnalati all'autorità giudiziaria: R.M., 53enne residente all'Addaura, sul lungomare Cristoforo Colombo, mentre le altre tre persone denunciate – G.C., di 47 anni, A.C. di 49 anni e L.M. di 28 anni – appartengono ai rispettivi nuclei familiari, residenti di una palazzina a due piani di via Messina Marine.

Salgono così a cinque le persone denunciate nel corso del 2017 per allacciamento abusivo, mentre dagli accertamenti del 2016 sono derivate 14 denunce per furto d'acqua, cono conseguente danno economico nei confronti dell'Amap.