Un furto di luce con l'arresto come epilogo. Il sistema, realizzato in maniera artigianale, era anche abbastanza semplice: l'impianto pubblico era collegato con la sua pizzeria, cosicché il consumo di corrente elettrica era ridotto a zero e lui aveva risparmiato alla grande sulla bolletta. Ma in modo lapalissianamente illegale.

In arresto è finito O.M., 39 anni, gestore di un'attività commerciale in via Crimaudo, a San Cipirello, in provincia di Palermo. Nell'ambito dei controlli per contrastare il fenomeno dei furti di luce i carabinieri hanno effettuato un accurato sopralluogo nel locale, dove hanno individuato l'allaccio abusivo: un escamotage, come detto, che avrebbe permesso al 39enne di abbattere totalmente i costi in bolletta.

L'arresto è stato convalidato, ma O.M. è stato rimesso in libertà in attesa del processo.