getta i resti della moglie nel wc di un supermercato

Getta i resti della moglie nel wc perché la sua vita con lei era un vero inferno. Così un uomo giapponese si è giustificato per essersi disfatto in modo piuttosto originale delle ceneri  e degli altri resti della defunta consorte.

Getta i resti della moglie nel wc di un supermercato

Il curioso episodio è avvenuto al Nerima Ward di Tokyo, dove la polizia è stata allertata dagli impiegati del supermercato, dopo che questi avevano trovato nel wc delle ceneri e alcuni frammenti di ossa umane, tra cui si distingueva bene un mento. Le indagini sono andate avanti per circa un mese, finché l'uomo, 68 anni, messo alle strette dagli inquirenti, non ha confessato tutto: 

La odiavo, prima della sua morte la vita per me non è stata altro che dolore.

Questa la dichiarazione del 68enne che, un mese dopo la scomparsa della moglie, ha deciso di vendicarsi nel peggiore dei modi, infierendo sui suoi resti. 

La punizione

La procura di Tokyo sta adesso valutando se formulare nei confronti dell'uomo l'accusa di abbandono di cadavere, visto che ha anche violato la legge che consente di disperdere le ceneri di un defunto soltanto in alcuni luoghi prestabiliti