La storia di Gianluca Maria Calì, imprenditore siciliano, è al limite del paradossale. Fino a pochi anni fa la sua azienda era solidissima. Poi gli attacchi incendiari della mafia, ai quali Calì ha sempre, stoicamente resistito. Negli anni, però, la situazione si è aggravata. Anche a causa dello Stato, segnatamente dell'Agenzia delle Entrate. È lui stesso a raccontare la situazione a "Striscia la Notizia", in un servizio dal titolo emblematico: "Rapine in corso".

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI