Prestiti per le cure mediche. Una soluzione alla quale sono costretti a ricorrere sempre più italiani. Sono infatti oltre 28 mila i prestiti erogati in soli sei mesi per pagare spese sanitarie con un controvalore pari a circa 34 mila euro. Nello studio sono state analizzate oltre 20 mila richieste di finanziamento presentate in Italia da giugno a novembre 2015 scoprendo che la finalità "spese mediche" rappresenta ormai quasi il 4% delle motivazioni dichiarate al momento della domanda di finanziamento.

Analizzando le domande arrivate agli specialisti del settore, emerge che l'importo medio richiesto è di circa 6.600 euro, da restituire in 58 mesi, vale a dire quasi cinque anni. L'età media si aggira attorno ai 44 anni, mentre la professione svolta da chi chiede un aiuto economico nel 67% dei casi riguarda l'ambito privato; importante notare, però, come quasi l’11% arrivi da un pensionato. Il valore medio dello stipendio dichiarato è di circa 1500 euro.

Un dato che stupisce è le percentuale di domande provenienti da donne sia molto più elevata del solito. Scendendo nel dettaglio, si scopre che le donne mirano a ottenere cifre leggermente inferiori (6.100 euro contro 6.900 euro) perché possono ripagare il finanziamento facendo affidamento su uno stipendio di soli 1.200 euro mensili, contro i 1.700 degli uomini.