Gli organismi geneticamente modificati sono sicuri per la salute: lo dice il nuovo rapporto pubblicato sul National Academy of Sciences statunitense. Da tempo ormai gli OGM sono al centro di un acceso dibattito, ma esisterebbero molte evidenze scientifiche che dimostrerebbero che gli organismi geneticamente modificati non sono cibo pericoloso.

Secondo il rapporto, sono tra i prodotti più controllati, perché prima della commercializzazione vengono sottoposti a numerosi studi di valutazione. Per quanto riguarda la loro efficacia, sarebbero un ottimo strumento per fare fronte ai problemi dell'agricoltura. 

Il rapporto invita infine a non considerare gli OGM in base alla tecnica utilizzata per ottenerli (cioè l'ingegneria genetica), ma a valutarli basandosi sul prodotto. Vista l'introduzione di tecniche ancora più innovative, sarebbe giunto – secondo quanto scritto – il momento di non dare giudizi a priori sulla tecnica usata, ma di considerare le caratteristiche e la sicurezza del singolo prodotto.