Gli restano pochi mesi di vita, ma riesce a conquistare la vetta dell'Everest. A compiere la straordinaria impresa è stato Ian Toothill, personal trainer di 47 anni originario di Sheffield, malato terminale di cancro. L'uomo ha raccolto fondi per l'associazione Macmillan per il cancro.

Nel 2015 gli è stato diagnosticato un tumore all'intestino, che sembrava sconfitto all'inizio del 2016. Purtroppo, pochi mesi dopo è ricomparso e i medici gli hanno detto che gli rimangono pochi mesi di vita.

In un'intervista alla Bbc Toothill aveva annunciato "di essere determinato a dimostrare che qualsiasi cosa è possibile" e lo scorso 16 maggio ha raggiunto la cima del North Col e poi quella dell'Everest il 5 giugno. Con la sua campagna di fundraising, il 47enne ha raccolto oltre 36mila euro, che saranno usati in parte per pagare il viaggio e in parte donati all'associazione per il cancro.