PALERMO – Paura nella notte a Palermo al grido di "Allahu Akbar". Intorno all'1.30, in via Messina Marine, uno straniero si è messo ripetutamente a urlare la frase mentre colpiva con una mazza da baseball il muro di recinzione del Caffè del Rosso, accanto all'ospedale Buccheri La Ferla.

Alcuni passanti lo hanno sentito e, visibilmente spaventati, hanno fermato una guardia giurata in servizio in zona. Quest'ultima ha avvertito i carabinieri e l'uomo è stato fermato. Nell'attesa che arrivassero le pattuglie la guardia ha cercato di bloccare l'esagitato. Che, da par suo, ha continuato a urlare "Allahu Akbar".

A quel punto sono anche volati calci e pugni, ma alla fine le forze dell'ordine sono riusciti ad ammanettarlo.