La polizia gli sequestra l'auto per guida senza patente, loro tentano di rubare un autocarro per tornare a casa: sembrerebbe uno scherzo, invece è quanto è realmente accaduto a Vittoria. I protagonisti sono un gruppo di rumeni: la Fiat Marea a bordo della quale viaggiavano è stata fermata alle 3 di notte da un posto di blocco in contrada Gaspanella. L'auto, intestata ad un uomo di 61 anni di Riesi, era guidata da un rumeno con a bordo tre connazionali (il fratello e due donne). 

Gli agenti hanno scoperto che l'uomo alla guida era senza patente, poiché mai conseguita, quindi hanno sequestrato il mezzo. Gli altri occupanti delll'auto erano in stato di ebbrezza alcolica e qualcuno dice una parola di troppo: «Voi ci togliete l’auto e noi ne rubiamo una per tornare a casa». Detto, fatto (o quasi): il quartetto, poco dopo, ha forzato il cancello di una vicina ditta di imballaggi e stava per allontanarsi a bordo un autocarro parcheggiato nel piazzale, che aveva le chiavi inserite nel cruscotto. La polizia, però, non li aveva persi d'occhio: per i fratelli E.C., 25 anni, e P.C., 39 anni, è scattata la denuncia per tentato furto di veicolo in concorso e danneggiamento.