La storia del 17enne suicida a Bagheria, in provincia di Palermo, ha scioccato tutta la Sicilia. Il ragazzo, che avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 2 luglio, temeva di essere bocciato. A dirla tutta aveva delle insufficienze, ma niente di irrimediabile. Nessuno dei professori ha voluto rilasciare dichiarazioni: manco a dirlo, sono tutti distrutti.

Come riporta "BlogSicilia", il ragazzo, segnato anche dalla perdita del padre, aveva programmato tutto prima di compiere l'estremo gesto. "Vi voglio bene, siete la mia famiglia, addio", ha scritto in un biglietto d'addio. Poi il volo fatale dal terrazzo della clinica Villa Santa Teresa a Bagheria.