La strana storia di una donna inglese sta facendo in queste ore il giro del web. La giovane mamma insieme ai suoi bambini stava visitando il famosissimo museo inglese, il Victoria and Albert Museum di Londra, quando ad un certo punto è arrivata l’ora per il suo piccolo di mangiare. Così la mamma ha deciso di recarsi nel cortile della struttura per scegliere un angolo dove allattare i suo bambino. A quel punto un membro dello staff le si è avvicinato e le ha chiesto di coprirsi, dicendole che: “le politiche interne vietano questi atteggiamenti". Una vicenda che ha lasciato la giovane donna, e non solo, attonita visto e considerato che il  Victoria and Albert Museum ospita diverse statue di nudi, compresa quella di una donna che, per l’appunto, è intenta ad allattare al seno il proprio figlio. La donna dopo aver seguito il suggerimento della sicurezza del museo ha deciso di dare una bella lezione a quelli che hanno stilato “le politiche interne” che è subito diventata virale in Rete. Ha scattato una foto insieme ai loro bimbi accanto la scultura che riproduce la donna che allatta e l’ha pubblicata su Twitter dove ha raccontato lo spiacevole episodio che l’ha vista protagonista. L’immagine ha fatto il giro del web dove gli utenti si sono scatenati con commenti a favore della donna. La sua storia ha avuto talmente tanto successo che alla fine lo staff è stato costretto a scusarsi per la richiesta inadeguata. Sempre su Twitter, il direttore del museo Tristram Hunt ha scritto: «Le donne possono allattare i figli dove vogliono, ovunque si sentano a loro agio e non devono essere disturbate». Così ha commentato la mamma che ha chiamato in causa tutte le giovani mamme che allattano come lei: «Quest'incidente mi ha causato imbarazzo. Molte donne lottano per non vergognarsi quando devono allattare il figlio». Dopo questo episodio lo staff del museo ha ricevuto adesso istruzioni più dettagliate riguardo alla politica del museo, per evitare che episodi del genere possano nuovamente ripetersi.