Dopo l’arresto di Fabrizio Corona, sui giornali è stato un continuo susseguirsi di notizie e indiscrezioni. In particolare, si è molto parlato della sua vita all’interno del carcere milanese di San Vittore, dove è rinchiuso già da una settimana. Sul sito Dagospia sono stati raccontati molti dettagli e, tra le altre cose, si parla anche delle persone con cui l’ex re dei paparazzi divide gli spazi. Ecco cosa si legge:

Una delle due persone con cui Fabrizio divide il letto (a castello) – raccontano Berto Evitandolo e Alberto Dandolo – è l’ex marito di Valeria Marini: Giovanni Cottone. Palermitano classe 1957, sposa Valeriona il 5 maggio 2013. Ma prima e dopo, di storie ne conosce a bizzeffe, il buon Cottone. Da quello strano sequestro di persona a cui sfugge all’ultimo secondo, ordito dall’ex moglie (non la showgirl, ma la prima moglie Giuseppina Casale), anche lei nelle patrie galere, alle sue geniali imprese imprenditoriali (alcune geniali davvero, come la valanga di dvd, decoder per il digitale terrestre e altre cinesate importate a due lire e rivendute a peso d’oro quando Paolo Romani decise lo switch-off che ha spento la tv analogica per sempre). Ecco, appunto Paolo Romani. Uno degli amici storici di Giovanni Cottone, il presidente dei senatori di Forza Italia. Come del resto buona parte del giro azzurro, con cui faceva tanti buoni affari.

Poi, il 2013, il matrimonio con Valeria Marini, che non sapeva nulla della prima moglie che provò a rapirlo per poi ucciderlo (questa era l’intenzione della donna, dall’inchiesta che poi ne seguì). Ma lei, Valeriona, non sapeva nulla della ex, né dei figli che lui già aveva. E dire che il 5 maggio 2013 sembrava così felice: 900 invitati ed Enzo Miccio, con dirette tv e tutto il circo equestre dello spettacolo nostrano. Poi comincia il calvario. Sesso, tra Valeriona e Cottone sposi, pochino. Anzi, zero proprio. Si arriva all’annullamento del matrimonio.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia