CRESCE ANCORA L’INTERESSE INTERNAZIONALE AL CONCORSO CHE ANCHE QUEST’ANNO RICEVERÀ IL PATROCINIO DELL’UNESCO

Proprio in questi giorni il Concorso internazionale di poesie “Il Parnaso – Premio Angelo La Vecchia” entra nella settima edizione 2022. Il direttore artistico, prof. Calogero La Vecchia, ha emanato il regolamento annunciando qualche novità: “Ci saranno nuove sezioni e altre collaborazioni tra i giurati”. Il Concorso anche quest’anno si avvale della collaborazione dell’associazione “Athena” e a breve lancerà anche la sezione speciale “La Poesia è la mia Lingua” dedicata ai ragazzi della scuola primaria e della scuola media.

La partecipazione è gratuita e per partecipare basta inviare un messaggio alla pagina Facebook del Concorso (https://www.facebook.com/concorsoparnaso) oppure inviare una email a concorsoparnaso@gmail.com. Il regolamento completo si trova nella pagina http://concorsoparnaso.weebly.com/regolamento-202122.html

“Anche quest’anno faremo le sezioni dedicate a Rasul Gamzatov (Daghestan), Ante Popovsky (Macedonia), Amdi Giraybay (Crimea) e Duende Lorchiano con l’International Guild of Writers (Germania)” aggiunge il prof. Calogero La Vecchia “Stiamo inoltre perfezionando la partecipazione della Polonia e della Cina”

Questo allargamento degli orizzonti del Concorso non può che far piacere a tutta l’organizzazione ma, come afferma il prof. Calogero La Vecchia “È un’occasione di confronto che vuole abbracciare tutto il nostro pianeta con un linguaggio universale che la poesia può degnamente rappresentare. Il nostro Concorso va aldilà dei premi, dei riconoscimenti e della vanità individuale”.

In effetti fermo restando la serietà con la quale si affronta tutto il Concorso nelle sue linee procedurali, bisogna evidenziare come tutto è pervaso dalla “leggerezza” del Parnaso, certificata dalla presenza determinante del suo viaggiatore piazzista prof. Gaetano Augello, che invita proprio a riflettere sulla vera essenza di quella che, con le parole di Calogero La Vecchia “non è una competizione ma un confronto”.

Intanto anche in questa settima edizione si avrà il patrocinio morale dell’UNESCO, del Ministero della Cultura del Daghestan, di Wikipoesia e quella del Comune di Canicattì con il quale a giorni si chiederà un incontro.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia