Due colleghe di Mirco Vicari, il vigile urbano morto ieri a Palermo, sono state sentite dagli investigatori in questura. Secondo indiscrezioni l’agente di polizia municipale avrebbe confidato alle due donne che voleva farla finita a causa delle pessime condizioni economiche. Avrebbe più volte raccontato che se avesse commesso l’estremo gesto, avrebbe fatto in modo di farlo apparire un omicidio.

[Continua la lettura dell’articolo]