Il giorno della settimana in cui si muore di più è il sabato. E si muore soprattutto a causa di incidenti stradali. È quanto emerge da uno studio pubblicato su "Livescience" e condotto su dati del Cdc (Centers for disease control and prevention) americano. Gli esperti hanno analizzato la mortalità negli Stati Uniti dal 1999 al 2014, verificando le cause di circa 39 milioni di morti.

Il sabato, dunque, sarebbe il giorno più "pericoloso" della settimana, mentre la domenica mette insieme vittime soprattutto a causa di armi da fuoco e overdose. Poi c’è il lunedì, primo giorno lavorativo dopo il weekend, che è quello degli infarti. Il numero degli attacchi cardiaci è alto comunque anche il martedì, mentre raggiunge il punto più basso il giovedì.

Il sabato, stando ai dati raccolti, risulta in leggero "vantaggio" con 5,7 milioni di morti, contro una media di 5,6 milioni degli altri giorni della settimana. Per quanto riguarda le cause, gli incidenti d’auto sono in testa. Di sabato si sono infatti verificate 42.000 morti per incidente stradale, mentre nei primi due giorni della settimana si è rimasti sempre sotto le 30.000 unità. "Tutto il weekend ha numeri alti per gli incidenti – sottolineano gli autori della ricerca – con il sabato al primo posto, seguito dalla domenica e dal venerdì".