Le produzioni cinematografiche hanno ormai abbandonato la Sicilia. Uno dei motivi principali  è stato portato alla luce dall’operazione della polizia che nell’ottobre scorso a Palermo ha rivelato che la mafia imponeva assunzioni nei set. “Il mondo del cinema ha lasciato la Sicilia ma nessuno ne parla. Una situazione che porta via il lavoro a centinaia di persone”. È il grido d’allarme lanciato da Vincenzo Cusumano, direttore di produzione siciliano.

[Continua la lettura dell’articolo]