Il primo weekend dell'estate non sarà esattamente estivo. Il fronte temporalesco che ha interessato Triveneto ed Emilia Romagna si sposta a Sud, casando temporali e rovesci sulle regioni del medio-basso versante adriatico tra sera e notte di venerdì.

Sono attesi fenomeni localmente intensi su Marche, Abbruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, con possibili grandinate. Attesi acquazzoni anche in Piemonte, alta Lombardia e Campania.

Sabato la perturbazione si allontana sui Balcani, favorendo un miglioramento del tempo su gran parte della Penisola. Qualche pioggia sul Salento e instabilità nel pomeriggio sui rilievi del Sud. Domenica una nuova modesta perturbazione porta con sé piovaschi al Nordovest, Appennino settentrionale e qualche temporale su Sardegna interna e rilievi di Calabria e Sicilia.

Dopo il caldo e l'afa, dunque, è la volta di valori termici più bassi, con una diminuzione anche di 7-10° sulle regioni adriatiche. Le massime pomeridiane di sabato risultano comprese tra 25-28° in pianura e 22-24° lungo le coste, in ulteriore calo domenica.