Si rivolgeranno alla corte europea per i diritti dell’uomo di Strasburgo. Rosalba Di Gregorio, l’avvocato del boss, annuncia che chiederanno la condanna dell’Italia perché è incostituzionale che un quasi vegetale venga ancora tenuto al carcere duro.

[Continua la lettura dell’articolo]