Hanno trasformato la loro auto in un pullman, ma sono stati sorpresi dagli agenti della polizia locale. Quattordici persone, dieci adulti e quattro minori (tutti stranieri) sono stati fermati in Brianza, dai militari: viaggiavano a bordo di una Opel Zafira, guidata da un 27enne per il quale era stata presentata una denuncia di scomparsa da Palermo, dal responsabile del centro di accoglienza dove era ospite. Il mezzo poteva ospitare al massimo sette persone.

Insieme al 27enne c'erano altri ospiti di centri di accoglienza, di cui tre in attesa di permesso di soggiorno e undici clandestini. Quattro i minorenni a bordo. Agli agenti hanno risposto di essere in viaggio di ritorno da una festa: nelle intenzioni del conducente c'era di riaccompagnare tutti nelle rispettive strutture di accoglienza, ma sono invece finiti tutti all'Ufficio Immigrazione della Questura di Milano. Per il 27enne al volante è scattata anche una pesante sanzione per aver caricato il mezzo con un numero di passeggeri superiore a quello previsto.