Che dormire faccia bene, lo abbiamo sentito dire un po' a tutti e di fatto, quando siamo talmente stanchi e vogliamo staccare la spina, quel sonno riparatore, è davvero ricco di benefici. 

In questi giorni, il mondo del web ha parlato abbondantemente del sonno, del fatto che dormire faccia bene e che talvolta, faccia anche dimagrire. Sulla stessa scia, degli argomenti più discussi sul web, ecco che arriva un nuovo studio sul sonno e sul perché sia importante dormire. 

L'Università di Oxford, ha effettuato uno studio sul sonno e sulle abitudine che la vita frenetica o la società più in generale, ci ha imposto, venendo a conoscenza di un fattore allarmenate: in 60 anni, abbiamo perso 2 ore di sonno. 

In 60 anni abbiamo perso 2 ore di sonno: le conseguenze

Le conseguenze di questa perdita, si ripercuotono sul nostro organismo, creando svariati disturbi legati prima di tutto all'ansia e allo stress, sino a toccare picchi di problematiche anche in campo cardiovascolare, passando per il cancro e il diabete.

Ciò che gli specialisti temono, è che la società impoine ritmi devastanti e l'uomo, non curandosi più del giorno e della notte, non curandosi più del ciclo biologico naturale dell'uomo, stravolge il tutto, per essere sempre più produttivi, ognuno nel proprio settore. 

L'invito dei medici è quello di fare attenzione al sonno, ma soprattutto mettere a bada la frenesia di tutti i giorni, per dare spazio a degli attimi in assoluta serenità. Voi siete d'accordo?