Si allenava ad arrampicarsi sulle grondaie, per essere pronto a fare da apripista ai suoi complici, e nel frattempo pubblicava le foto su Facebook. Una leggerezza che è costata cara a Vincenzo Freschi, 18 anni: è lui il rapinatore acrobata che è stato arrestato dai carabinieri su ordine di custodia cautelare emesso dal Gip del tribunale di Termini Imerese. Insieme a lui sono finiti in carcere Calcedonio Amrbogio, 44 anni, Francesco Rizzuto, 27 anni e Maurizio Alaimo, 37 anni, tutti di Misilmeri (Palermo).

I carabinieri hanno avuto conferma del fatto che fosse proprio Freschi l'acrobata della banda dalle foto pubblicate sui social. Grazie alla capacità del diciottenne, la banda ha compiuto tre rapine ad anziani  il 14 aprile, il 9 agosto e l'11 settembre. Le foto trovate su Facebook sono finite nel fascicolo che ha portato all'arresto dei quattro.