p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

Il triste episodio è avvenuto sabato scorso. A seguito di un vaccino, un bimbo di appena due mesi era stato ricoverato nell'ospedale ragusano “Paternò Arezzo”, per poi morirvi poco dopo. È stata così aperta un'inchiesta a Ragusa.

 

L'inchiesta a Ragusa mira a scoprire le cause dell'inaspettato decesso

Una volta sporta denuncia (da parte dei genitori), le indagini del carabinieri, coordinate dal sostituto procuratoreValentina Botti, hanno preso il via. Il neonato, è deceduto il 29 giugno, presso lo stesso ospedale dove era stato ricoverato dopo la somministrazione di un vaccino obbligatorio.

I Militari dell'Arma hanno così ottenuto la cartella clinica della sfortunata creaturina e notificato alle parti interessate (oltre dieci, tra personale della struttura ospedaliera e Asp di Ragusa) un avviso di conferimento di incarico per l'autopsia, prevista per oggi.

Come si evince da una nota, le indagini e l'inchiesta a Ragusa sono mirate a:
Stabilire con certezza le cause della morte del bimbo, al fine di far luce su eventuali responsabilità di colpa medica da parte dello staff dell’ospedale o del personale dell’Asp di Ragusa che ha provveduto alla somministrazione dei vaccini, cui apparentemente sembrerebbe essere stato conseguente il decesso”.