Il tiramisù, uno dei dolci italiani più noti in tutto il mondo, non solo traina l'export del suo ingrediente principale, cioè il mascarpone, ma anche dei macchinari che lo fanno espresso. Ad annunciarlo, l'ingegnere Iuri Merlini, specializzato in start up ad alto contenuto d'innovazione, che, nel 2016, ha messo a punto e brevettato Mee Soo, una macchina che prepara un tiramisù espresso in 30 secondi.

"Le prime soddisfazioni sul mercato estero sono arrivate in particolare dalla Svezia e dalla Croazia – afferma Merlini – Poi è stata la volta del Medio Oriente, a partire da Beirut". Il presente parla francese, con il posizionamento di alcune macchine a Parigi, in location di prestigio.

"Non nascondo la soddisfazione per essere riuscito a esportare la mia idea di 'made in Italy' nella capitale francese" ha spiegato Merlini, sottolineando: "Siamo particolarmente orgogliosi di essere un'azienda 100% made in Italy, e vale sia per i prodotti che per le attrezzature nel laboratorio di pasticceria sito in provincia di Pordenone. In secondo luogo siamo fieri di essere un azienda integralmente auto-finanziata che è riuscita a creare, partendo da un pezzo di carta bianco, un prodotto e un brand che, pur giovane, sta crescendo rapidamente in un mercato maturo come quello della ristorazione".