Il freddo, quello vero, sta per arrivare a Palermo e provincia. Da domani inizierà a esserci un'ondata di aria gelida che venerdì piomberà sul nord della Sicilia. Le temperature caleranno fino a -9 gradi sul Palermitano, alla quota di circa 1400 metri. Il nucleo di freddo viene definito "Tirreno sea effect": si parla di rovesci e temporali di grandine, che assumeranno carattere nevoso fin sulla costa su gran parte del settore tirrenico della Sicilia.

Nella notte tra giovedì e venerdì la quota neve scenderà rapidamente a bassa quota nella notte. L’aria gelida sarà accompagnata inoltre da forti venti di tramontana che inizieranno a soffiare dalla sera di giovedì e per tutto venerdì con raffiche oltre i 70 chilometri orari. Le prime avvisaglie già domani, quando il nocciolo freddo e instabile piomberà sul basso Tirreno, con rovesci e temporali sparsi. Previsti fenomeni anche intensi con locali grandinate. Si potrebbero verificare abbondanti nevicate sulle Madonie.

Dalle prime ore di venerdì, poi, l’aria gelida sprofonderà in provincia grazie ai venti di Tramontana. Per i fenomeni molto dipenderà se il Tirreno sarà in grado di sfornare rovesci nevosi che porterebbero i fiocchi in giornata fin sulla costa o a quote quasi pianeggianti (favorito il versante orientale) o nei quartieri pedemontani di Palermo; in questo caso, gli accumuli nevosi potrebbero diventare cospicui già sopra i 400-500 metri.

LEGGI ANCHE:

 

Epifania gelata sulle Madonie

Venti gelidi e neve in Sicilia: temperature giù di oltre 10 gradi​

Tempesta di neve in arrivo sulla Sicilia: ecco quale area colpirà