La guardia di finanza ha sequestrato al porto di Catania ben 3 mila fusti di salsa di pomodoro proveniente dalla Turchia, ma con etichetta che ne attestava l'origine italiana. Gli investigatori hanno notato una partita di ketchup sospetta: il prodotto era confezionato con i dati identificativi della società importatrice, un supermercato di Biancavilla.

L'apertura del container ha fatto scoprire che i recipienti da 5 chili di salsa con etichetta "senza glutine" non solo erano sprovvisti delle indicazioni di legge sulla qualità e l'origine del prodotto, ma riportavano immagini – tra cui la Sicilia e la Trinacria – tali da indurre il consumatore a credere che fosse davvero Made in Italy. 

La merce era pronta per la vendita all'ingrosso. Al termine dei controlli, i prodotti sono stati sottoposti a sequestro penale e il rappresentante legale della società è stato denunciato per il reato di "commercio di prodotti industriali con mendaci segni di origine".