Si chiamava Khalid, aveva due anni, ed è la prima vittima nel Mediterraneo del 2016.

Il piccolo Khalid, volato in cielo, è un bambino siriano che insieme alla madre di 28 anni e un gruppo di oltre 40 persone, si sono imbarcati su di un gommone alla volta del Mediterraneo.

Ma il viaggio disumano con un mezzo precario si è rivelato fatale. Il gommone si è schiantato ieri, sulle rocce di un isolotto egeo (fra la Turchia e la Grecia).

Nel corso degli interventi la Guardia costiera turca ha salvato 57 migranti bloccati davanti alla città di Dikili. Dodici persone, tra le quali 3 bambini ammalati, sono stati recuperati con gli elicotteri, mentre gli altri sono stati trasportati con delle barche da pesca.