comet-ison-fire-ice-sun-2-300x199Dopo un lungo viaggio nel sistema solare, la cometa ISON è a qualche decine di minuti dal perielio. Alle 19:38, l’astro chiomato raggiungerà il punto della sua orbita più vicino al Sole, andando incontro a fortissime forze mareali e gravitazionali. Ma non solo. ISON, che transiterà a soli 1,2 milioni di chilometri dalla corona solare, troverà temperature prossime ai 5000 gradi Fahrenheit, per poi riallontanarsi velocemente (qualora riuscisse a passare indenne), verso lo spazio profondo, ma non prima di aver raggiunto la minima distanza dalla Terra il prossimo 26 Dicembre. Nelle immagini in basso la troviamo al limite del disco di oscuramento del coronografo LASCO C3, e nell’animazione il momento in cui entra nel campo del coronografo LASCO C2. Entrambe le immagini presentano la parte centrale oscurata per creare una sorta di eclissi totale artificiale, in modo da poter osservare ciò che sarebbe oscurato dal bagliore solare. L’attesa è finita. La ISON è chiamata a superare il suo momento più difficile.