"La grandine non aveva mai colpito così tante zone dell'isola a fine giugno": lo fa notare la Coldiretti, che sottolinea amaramente i danni ai vigneti nella zona di Corleone, in provincia di Palermo, e alle pesche a Riesi, dalle parti di Caltanissetta. Vaste distese bianche anche a Naro, in provincia di Agrigento.

"Agli smottamenti, al crollo dei muretti di contenimento si aggiungono le criticità per la trebbiatura. Il maltempo infatti rende impossibile il raccolto. Si tratta di una conferma dei cambiamenti climatici in atto che in Italia si manifestano con ripetuti sfasamenti stagionali ed eventi estremi anche con il rapido passaggio dalla siccità all'alluvione, precipitazioni brevi e violente accompagnate anche da grandine con pesanti effetti sull'agricoltura", aggiunge Coldiretti.

Le previsioni meteo, però, non promettono nulla di buono.