Gli appelli lanciati per fare chiarezza sulla morte di Giuseppe Di Stefano, deceduto in un drammatico incidente sulla statale 640, hanno sortito effetto. Dopo un primo testimone, altri due agrigentini che si trovavano 20 e 10 minuti prima del sinistro a passare sul luogo della tragedia, si sono recati dalla polizia stradale.

Il loro racconto avrebbero potuto fornire elementi utili, ma purtroppo le testimonianze non hanno fornito elementi rilevanti ai fini delle indagini, perché purtroppo l'incidente era già avvenuto. I cittadini hanno comunque riferito chi si trovava sul posto. Nella giornata di ieri anche il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, aveva invitato chi potrebbe aver visto qualcosa a parlare.