PALERMO – Aveva nascosto una pistola con silenziatore dietro la lavatrice e l'arma era già carica e pronta a sparare. Sono scattate le manette per il palermitano Liborio Augello, 52 anni, accusato di detenzione illegale di arma clandestina e già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Adesso, per lui si sono aperte le porte del carcere Pagliarelli.

Nel corso di una perquisizione domiciliare è saltata fuori una pistola calibro 7,65, con la matricola abrasa, che era custodita dentro un astuccio con 7 proiettili, di cui 2 già caricati nell'arma. Il silenziatore era invece nel giubbotto del 52enne. La pistola sarà inviata ai carabinieri del Ris di Messina per gli accertamenti tecnici, al fine di chiarire anche l'arma sia stata utilizzata nel corso di qualche crimine.