La Sicilia è la più blu delle regioni italiane: questo è ciò che emerge dagli ultimi dati dell'Agenzia europea dell'ambiente (Aea). Se l'Italia è al sesto posto in Europa per il livello di qualità delle acque di spiagge, laghi e fiumi in cui fare il bagno, tra le località del Belpaese è la Sicilia a contare il maggior numero di siti balneabili e di eccellente qualità: una nuova conferma per il territorio siciliano, che si conferma una volta di più meta desiderabile.

I dati dell'Agenzia Europea riguardano oltre 21.000 località di Unione Europea, Svizzera e Albania: il 96% dei siti di balneazione monitorati in Europa risultano in regola, e l'84% di eccellente qualità. L'Italia, dunque, continua a scalare la classifica, dopo essersi piazzata al settimo posto nello scorso anno: sono aumentate le spiagge al top (da 4377 a 4399), i laghi  e i fiumi, con un calo dei siti di scarsa qualità (da 555 a 596).

Sul gradino più alto del podio c'è la Sicilia, che conta ben 733 siti balneabili e di eccellente qualità: seguono Puglia (699), Sardegna (640), Calabria (588), Lazio (378), Liguria (373), Toscana (344), Campania (252) e Lombardia (216). La top ten dei siti balneabili europei è guidata da Lussemburgo, Cipro, Malta, Grecia e Croazia. Albania e Romania incassano invece la maglia nera.