I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato il 30enne Giuseppe D'Amico, di Siracusa, su disposizione della Procura di Sciacca. L'uomo è accusato di una rapina aggravata ai danni di un'anziana di Santa Margherita Belice: avrebbe simulato unincidente stradale, sostenendo che la donna avesse danneggiato lo specchietto della sua vettura. Di fatto, si tratta della ben nota truffa dello specchietto, dalla quale vi abbiamo più volte messi in guardia. 

D'Amico, scoperto che la vittima aveva dei contanti con sé, se ne è impossessato,mordendole la mano e scappando

Fonte: La Sicilia