Biscotti, crakers e ancora grissini e pane bianco. L’olio di palma si nasconde ovunque soprattutto in molti prodotti confezionati ed in tutti i prodotti da forno industriali. Sarebbe il caso di evitarlo perché comprometterebbe la salute del nostro organismo e dell’ambiente. Scopriamo insieme in che modo.

Cos’è l’olio di palma:

L'olio di palma e l'olio di semi di palma o olio di palmisto sono degli olii vegetali saturi non idrogenati ricavati dalle palme da olio, principalmente Elaeis guineensis ma anche da Elaeis oleifera e Attalea maripa.

L’olio di palma è un olio estremamente ricco di grassi saturi utilizzato per la preparazione di alimenti da forno industriali. Il problema dell’olio di palma (lo stesso che allarma i consumatori e gli attivisti di tutto il mondo) è la sua versatilità. L’olio di palma è infatti un prodotto utilizzato come collante ed è prediletto dalle grandi aziende per via del suo basso costo. Un prodotto economico e versatile che viene in sostanza messo ovunque.

Olio di palma: quali i danni causati all’uomo

Più che parlare di danni (anche per non spaventare i lettori) sarebbe più opportuno parlare di problema cardiovascolare a lungo termine. L’olio di palma non viene bandito come alimento tossico ma come alimento versatile e iper sfruttato.  La sua versatilità diventa un problema per il cittadino medio che ne consuma in grande quantità (ed in maniera inconsapevole) vista la sua presenza in svariati prodotti. Lo si ritrova ovunque ed è quindi impensabile una corretta alimentazione visti tutti i prodotti che lo contengono.  

Anche GreenMe (il portale verde che propone il rispetto della salute e dell’ambiente)  ha pubblicato l’appello di un genitore che ha chiesto alla Mulino Bianco (azienda leader nelle nostre case) di sostituire l’olio di palma ormai presente nelle tavole degli italiani e negli zainetti dai bambini. L’appello e la risposta della Mulino Bianco potete leggerla qui.

Occhio all’etichetta quindi!

Numerose azienda hanno vietato la vendita negli scaffali di prodotti contenenti olio di palma. Esiste anche una lista molto ampia di aziende che hanno sostituito l’olio di palma con un prodotto più adeguato.