Scoperta una fattoria di età romano-imperiale nella "Pianotta di Vicari", nel corso dei lavori di ammodernamento della strada statale Palermo-Agrigento. Già nei mesi scorsi era stata segnalata la presenza di strutture murarie e frammenti ceramici antichi e per questo era stata disposta dagli esperti dell'Unità Operativa 5 della Soprintendenza di Palermo la realizzazione di un cantiere archeologico.

La scoperta – si legge in una nota – assume una particolare rilevanza poiché si tratta di uno dei pochi casi di scavo di un insediamento rurale di età romana nella Sicilia occidentale: il nuovo sito messo in luce contribuisce a chiarire le dinamiche del popolamento di questa parte dell'isola nella prima età imperiale, caratterizzata non solo dalla presenza di ricche città costiere (come, per esempio, Palermo o Termini Imerese), ma anche da un tipo di insegiamento diffuso nel retroterra dei grandi centri urbani, nelle aree di sfruttamento agro-pastorale, territorori a vocazione prevalentemente cerealicol, fondamentali risorse economiche della Sicilia.