La metafora è sempre più chiara, la casa, è il nostro corpo. Le persone, gli eventi e le situazioni che viviamo sono fautori del nostro malessere nella misura in cui gli permettiamo di entrare in noi, gli consentiamo di stimolare i nostri sensi e influire sui nostri pensieri.

[Continua la lettura dell’articolo]