Le uniche notizie certe sulle difficili condizioni di salute di Michael Schumacher le ha sempre date lei, Sabine Kehm, la fedelissima manager del pilota tedesco. La Kehm parla poco e di fatto per circa un anno è rimasta in silenzio. Adesso, però, seppur parecchio abbottonata, parla di Schumi in occasione del Nürburgring Award dell’Adac Zurich 24 Ore.

"Sapete bene che non posso parlare delle sue condizioni fisiche. Dovete rispettare la volontà dei suoi familiari che vogliono mantenere riservate le informazioni sul suo stato di salute. Del resto per tutelarlo bisogna agire così. Vogliamo comunque continuare a portare avanti i suoi impegni. Sono certa che se Michael avesse potuto sarebbe stato qui oggi e si sarebbe divertito molto", ha dichiarato ai giornalisti Sabine Kehm.

"Sia io che la sua famiglia siamo certi che il suo mito non scomparirà. Al momento però dobbiamo mantenere il riserbo. La situazione è così complicata, d’altronde, che non è opportuno rilasciare dichiarazioni. Credo che tutti possiate capire quanto sia delicata la situazione", ha concluso la manager. Difficile, dunque, farsi un'idea certa sulle condizioni del campione tedesco.