E’ il solito Merlo. Del malaugurio. Il solito giornalista di Repubblica, che non perde occasione di attaccare la Sicilia. Lo ricordiamo nella ‘splendida’ invettiva contro l’Autonomia Sicilia, quando scambiò capre con cavoli, pur di inveire contro la sua terra.

[Continua la lettura dell’articolo]