Le genovesi, tipici dolci della pasticceria siciliana, simili alle “minne di vergini”, la differenza sta nel fatto che queste ultime sono farcite con crema di latte, mentre le genovesi vengono riempite con altre creme. Spesso rappresentano la prima colazione dei golosoni che non sono avvezzi al solito cornetto.

La genovese è un dolce caratteristico della splendida Erice e qui, come a Palermo, è facile trovarle nelle due versioni: crema di ricotta o crema pasticciera. A Catania, le stesse paste, che chiamano anche panzerotti, le farciscono con crema al cioccolato. È inutile dire che in ogni angolo della Sicilia le pasticcerie locali le producono e, in qualunque versione siano confezionate, colpiscono in maniera indelebile il fortunato “buongustaio”. Resta soltanto l’imbarazzo della scelta.

Ingredienti per la sfoglia

1 kg farina di grano duro rimacinata
400 grammi di strutto (oppure 300 grammi di burro)
350 grammi di zucchero
2 bustine di lievito per dolci
2 uova
Albume per sigillare
Latte q.b. se necessario

Ingredienti per farcire e guarnire

Crema gialla (clicca su crema gialla), se volete usare questo ripieno
Crema di ricotta (clicca su crema di ricotta), se volete usare questo ripieno
Se avete deciso di usare la crema di ricotta
100 grammi capello d’angelo (o zuccata) a dadini
100 grammi cioccolato fondente a scaglie
Zucchero a velo q.b.

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, lo strutto (o il burro), uova e lievito per dolci (qualcuno usa l’ammoniaca per dolci perché viene assorbita più velocemente del lievito). Amalgamare bene gli ingredienti e, se necessario, aggiungere il latte occorrente per ottenere una pasta omogenea e compatta. Formare una palla con l’impasto, avvolgerla con la pellicola da cucina, e mettere in frigo per almeno un’ora.
Intanto preparare la crema. Se avete scelto la crema di ricotta amalgamare, alla ricetta base, il cioccolato a scaglie e il capello d’angelo o la zuccata tagliati a dadini.
Dalla pasta tirare una sfoglia dallo spessore di 3-4 mm., ritagliare, aiutandovi con un coppa pasta o simile, due serie di dischetti una del diametro di circa 10-11 cm. circa e l’altra di 13 cm circa. Disporre i dischetti più piccoli e versarvi su ognuno la crema che avete scelto di utilizzare, spennellare con l’albume i bordi dei dischetti, quindi sovrapporre i dischetti più grandi, facendoli aderire bene sul ripieno. Sigillare bene i bordi ed infine ritagliare con un coppa pasta, o rotella o ciò che va bene all’uso, assicurandovi che non possa fuoriuscire la farcia. A questo punto disporle su una teglia, foderata con carta da forno, e mettere in forno preriscaldato a 200° per circa venti minuti. Sfornare e servire spolverando le genovesi con zucchero a velo.

Inviata da Serena Di Fiore