Lo chef tristellato Heinz Beck sbarca a Taormina, confermando la sua presenza al ristorante St.George, nel prestigioso The Ashbee Hotel. Ad affiancarlo, come resident chef, sarà Giovanni Solofra, napoletano che è cresciuto alla "corte" di Ciccio Sultano, chef stellato siciliano. Tra Heinz Beck e la Sicilia c'è un legame speciale: la moglie, Teresa, è infatti palermitana e il suo sogno è di «trascorrere qui gli ultimi anni» della sua vita, perché è una terra «diverse dalle altre: ha una luce che illumina e riscalda il cuore».

In una cucina stellata, spiega lo chef, «la democrazia esiste fino alle 19, dopo c'è quella "guidata"», da una sola persona, cioè lui. «Sono fondamentali organizzazione, pulizia e che il cibo esca tutto uguale», non sono ammessi i «può passare».

Per quanto riguarda i piatti che ha intenzione di proporre a Taormina, sarà forte la presenza del territorio, come nella "Fontana di pomodoro", che nasconde una delicata e croccante tartare di tonno rosso, o i "Taglioni con tenerumi e scampi" e i "Bottoncini di maialino dei Nebrodi con formaggio ragusano". Tra i dolci, si fa notare il "Caffellatte", leggero e gustoso. Anche per i vini, si giocherà in casa, con una preferenza per l'Etna.

Heinz Beck ha conquistato Tre Stelle Michelin con il ristorante "La Pergola" di Roma.

Articoli correlati