La polizia ha arrestato all'aeroporto di Fiumicino il 19enne siracusano Marco Gennaro, nell'ambito dell'indagine sull'omicidio di Giuseppe Scarso, ottantenne aggredito e dato alle fiamme nella sua abitazione, nella notte tra l'1 e il 2 ottobre 2016. L'uomo è morto dopo 70 giorni di agonia all'ospedale Cannizzaro di Catania.

Gennaro era fuggito negli Stati Uniti con l'aiuto della madre, trovando ospitalità presso alcuni parenti, e aveva già prenotato un biglietto di ritorno da New York. Ad attenderlo, però, ha trovato la polizia. Il provvedimento è stato eseguito su ordine del gip Carmen Scappellato: gli agenti avevano già arrestato un'altra persona, il 18enne Andrea Tranchina, che davanti al gip ha confermato l'aggressione.