Un volo "Londra-Venezia" si è trasformato in teatro del terrore per i passeggeri. Un migrante, che doveva essere trasferito in Italia, ha iniziato a gridare distintamente "Allahu Akbar", per poi scandire ripetutamente la frase "moriremo tutti". Panico tra i viaggiatori e bimbi addirittura in lacrime. Come racconta il "Daily Mail", che ha anche pubblicato una registrazione audio fatta da uno dei passeggeri, non è stato facile riportare la calma a bordo.

L'uomo, infatti, nonostante fosse stato ammanettato, ha continuato a dare in escandescenze, scalciando e provando a sferrare pugni. "Immancabili" anche le minacce ai suoi vicini di posto. Il fattaccio è accaduto lo scorso 23 agosto, ma la stampa ne ha dato notizia soltanto adesso. Per fortuna, comunque, nonostante la paura tutto è andato per il meglio.

L'AUDIO: