Fin dalle prime ore del mattino oltre 200 carabinieri hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale de L'Aquila a carico di 25 persone, di cui 14 in carcere, per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti e di armi, estorsione, riciclaggio e altro. Sono 149 gli indagati.

I militari stanno procedendo al sequestro di beni immobili e attività commerciali e a perquisizioni in Abruzzo, Molise, Calabria, Sicilia, Lazio e Marche. In particolare, le misure di custodia cautelare riguardano 20 arresti e cinque obblighi di dimora.