La scorsa notte è crollato il ponte San Bartolomeo, che si trova sulla Strada Statale 187 ‘Castellammare del Golfo’, di conseguenza chiusa all’altezza del chilometro 43,697, tra i comuni di Castellammare del Golfo e Alcamo, in provincia di Trapani.

L’ANAS ha comunicato che “le intense precipitazioni, che hanno colpito la zona in questi giorni hanno generato un forte ingrossamento del fiume San Bartolomeo, la cui portata in prossimità della foce è eccezionalmente cresciuta in velocità e volume, causando il cedimento di una delle pile con conseguente collasso di una parte del ponte. Sul ponte, lungo 100 metri circa, non erano presenti veicoli o persone al momento del crollo”.

Sul ponte, lungo un centinaio di metri, non erano presenti veicoli al momento del crollo.

L’avviso del sindaco di Castellammare del Golfo

Nicolò Rizzo, sindacato di Castellammare del Golfo: “Ho informato la Prefettura e attivato il Centro operativo comunale per coordinare le operazioni di protezione civile poiché ci ritroviamo in piena e grave emergenza. Il maltempo sta mettendo in ginocchio il territorio con più cedimenti e allagamenti. Stanotte è crollato, fortunatamente senza causare alcun ferito, il ponte sul fiume san Bartolomeo a causa del cedimento del pilone centrale”.

Nicolò Rizzo ha invitato i propri concittadini a “non spostarsi se non necessario o farlo con la massima prudenza poiché sono possibili crolli improvvisi anche in condizioni di apparente normalità”.

Nel crollo del Ponte non si registrano feriti. “Un’auto stava per immettersi sul ponte ma il conducente ha fermato il mezzo appena in tempo”, ha spiegato. Il primo cittadino è presente sul posto con Polizia municipale e personale dell’ufficio tecnico.

“Stiamo monitorando più aree del territorio a rischio. Cedimento e chiusura anche in contrada Intavolata e un altro crollo in zona Piano Vignazzi”. “Da settimane stiamo vivendo una gravissima emergenza maltempo – ha detto ancora il sindaco -. La furia delle continue e copiose piogge ha creato ingenti danni in tutto il territorio e criticità in più aree cittadine. Occorre mettere in sicurezza tutto il costone sovrastante la ex statale 187 per le continue frane, molto pericolose per l’incolumità dei cittadini. A seguito di sopralluogo del Genio civile e della Protezione civile un tratto è chiuso dopo la frana del 21 ottobre poco prima del bivio nord per la spiaggia Playa e del ponte sul fiume appena crollato. Siamo in attesa dell’intervento urgente di consolidamento dopo un precedente crollo e un’altra area messa in sicurezza nel 2019 con intervento finanziato dalla Protezione civile. Il territorio è adesso ulteriormente martoriato dalla gravissima emergenza maltempo che stiamo affrontando. Invito ancora i cittadini a prestare massima attenzione”.

Carabinieri in azione nel Trapanese

Sempre nel Trapanese, i carabinieri del Comando provinciale stanno eseguendo diversi interventi di soccorso a causa delle conseguenze delle abbondanti piogge. A Marsala, in contrada Digerbato, una pattuglia è intervenuta per aiutare due donne che avevano paura di proseguire la marcia con la loro auto a causa della strada allagata. Altri interventi sono in corso nei tratti di strada danneggiati, allagati o invasi dal fango, come ad Alcamo Marina dove nella notte si è verificato il crollo del ponte.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati