Una mamma di 17 anni, Viktoria Kuznetsova, ha lasciato da solo a casa suo figlio Egor di 9 mesi per trascorrere qualche giorno con gli amici. Il marito, via per il servizio militare, era lontano, dunque il piccolo è rimasto senza nessuno per troppo tempo. Quando la polizia, allertata dai vicini di casa, è arrivata sul posto, ha trovatto il bambino morto. La tragedia è avvenuta a Rostov, in Russia, e adesso Viktoria dovrà trascorrere 10 anni in carcere. Ne danno notizia vari tabloid britannici, a cominciare da "Metro".

Nel frattempo, mentre il piccolo moriva, lei continuava ad aggiornare anche il suo profilo social, dove avrebbe scritto che a occuparsi di suo figlio c’era la zia. Dopo qualche giorno però, i vicini, non notando alcun movimento nella casa della ragazza, hanno appunto deciso di chiamare la polizia. A quel punto, la 17enne avrebbe ammesso di aver deciso di lasciare il bimbo perché stanca di occuparsi di lui. Di fronte a tale orrore, il marito e padre del bambino ha chiesto subito il divorzio.