Mangiare legumi per dimagrire. Fagioli, o piselli, ceci e lenticchie. Queste pietanze vi aiuteranno a perdere peso e sentirvi sazi più a lungo, secondo una nuova analisi di studi esistenti condotta dai ricercartori del "St. Michael Hospital", in Canada. Il loro studio, pubblicato dall’"American Journal of Clinical Nutrition", rivela che una porzione al giorno di fagioli e altri legumi può contribuire a una modesta perdita di peso e ridurre i livelli di colesterolo.

I ricercatori hanno esaminato 21 trial clinici condotti in precedenza, a cui hanno partecipato 940 adulti che hanno perso una media di circa mezzo chilo in sei settimane. I partecipanti hanno aggiunto una sola porzione di legumi secchi alla loro dieta, senza fare particolari sforzi per limitare o ridurre il loro consumo di cibo. 

Queste scoperte vanno di pari passo con una precedente ricerca secondo la quale una singola porzione di legumi conferisce un maggiore senso di sazietà. "Il nuovo studio si adatta perfettamente al lavoro svolto in precedenza, grazie al quale abbiamo scoperto che i legumi aumentano il senso di sazietà del 31%, il che può condurre a un minor consumo di cibo in generale", ha dichiarato Russell de Souza, principale autore dello studio e ricercatore del Li Ka Shing Knowledge Institute all’ospedale St. Michael’s.

È stato dimostrato che la maggior parte delle diete fallisce, motivo per il quale scegliere di aggiungere alimenti invece di eliminarli potrebbe rivelarsi un modo intelligente per vincere la difficile battaglia contro i chili di troppo. "Anche se la perdita di peso nello studio è stata minima, le nostre scoperte suggeriscono che includere i legumi nella propria dieta può aiutare a dimagrire e, cosa più importante, impedirci di riprendere i chili persi", ha aggiunto de Souza. 

Ma c’è di meglio: è stato dimostrato che una dieta ricca di legumi riduce il colesterolo cattivo fino al 5%, abbassando così il rischio di problemi cardiaci. Inoltre, i legumi sono una fonte importante di proteine vegetali: questo può facilitare la riduzione del consumo di carne, un’altra scelta salutare.