MARINA DI RAGUSA – Uno strano viavai in quel di Marina di Ragusa ha finito con l'insospettire le forze dell'ordine. E i carabinieri, la cui stazione si trova a pochi metri da quel centro turistico, hanno trovato una vera e propria… alcova proibita. Del resto c'era troppo gente nella località marinara per essere inverno. E quegli annunci – troppi – su siti d'incontri hanno completato il quadro dei sospetti.

Non restava che prendere appuntamento per verificare dove si svolgessero gli incontri e come nelle migliori delle "previsioni" la località era proprio una stanza all’interno del residence vicino alla caserma. Una donna si è trovata i militari fuori dalla porta, ma a finire nei guai è stato il proprietario del residence che avrebbe affittato quella stanza consapevolmente e che già in passato era stato segnalato.

È scattato così il sequestro preventivo di tutto lo stabile, circa 350 metri quadri suddivisi in 22 stanze, per favoreggiamento della prostituzione contestato al proprietario.