Dopo una lunga, terribile battaglia, Mattia Terranova, nemmeno 11 anni, si è arreso al linfoma di Burkitt. Il bambino, che frequentava la prima media all'istiuto "Monreale II" di Pioppo, non lontano da Palermo, aveva stretto attorno a sé le due comunità, unendo diverse persone nella preghiera. Tantissimi i messaggi di cordoglio sul gruppo Facebook a lui dedicato, soprattutto nelle ore immediatamente successive alla morte.

Come si legge sul sito "Monreale News", gli insegnanti lo ricordano come una bambino solare, che, malgrado la tenera età, ha affrontato la malattia con una forza d’animo e con un coraggio incredibili. Il giorno dell’operazione uno striscione con la scritta "Mattia non mollare" era stato esposto allo stadio "Olimpico" durante il match Roma-Juventus: era il 2 marzo 2015.