I carabinieri della compagnia di Paternò hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giulio Arena, 57enne di Belpasso, indagato per tentato omicidio aggravato. I fatti si sono verificati nell'agosto del 2014. L'uomo, che si trovava a bordo di una Seat Cordoba, si fermò proprio davanti le auto delle due vittime, trasformate per l'occasione in bancarelle e, informandosi sul prezzo dei meloni in vendita, rimase contrariato dal costo, tanto da rivolgere loro delle minacce (rimarcando il fatto che erano abusivi e che avrebbe avvisato i vigili urbani per fargli sequestrare la merce e rovinarli). 

Alle minacce seguì l'agguato: l'indagato, la mattina del 4 agosto, raggiunse i venditori ambulanti, fermi nello stesso posto e, una volta sceso dall'auto, escplose quatto colpi di pistola. I malcapitati, per pura casualità, riuscirono a rimanere illesi, grazie anche alla repentina fuga dell'attentatore, che li inseguì per un tratto con pistola e coltello alla mano. Il provvedimento restrittivo è stato notificato all'indagato nel carcere di Catania Piazza Lanza, dove è già recluso per l'omicidio di Natale Pedalino, avvenuto nel 2015.