Tragico episodio a Messina: un uomo di 24 anni ha dato fuoco alla sua ex compagna, una 22enne che è adesso ricoverata in gravissime condizioni al Policlinico di Messina. Il giovane in un primo momento è fuggito, ma poi è stato fermato dagli uomini della squadra mobile. Il giovane l'ha spinta e le ha versato addosso una tanica di benzina, per poi darle fuoco. I parenti della ragazza hanno tentato di spegnere le fiamme, ma la ventiduenne ha riportato gravissime ustioni nel 60% del corpo.

Il 24enne, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe suonato il campanello di casa della ex, con la quale aveva concluso una relazione due mesi fa. La ragazza, che si era appena svegliata, ha aperto e si è trovata di fronte l'aggressore, che l'ha spinta dentro. Gli agenti della squadra mobile stanno interrogando il giovane: alla base del gesto ci sarebbe il rifiuto di accettare che la storia fosse finita.