Si è conclusa la seconda edizione del Messina Street Food Fest. Nonostante il maltempo, il food village è rimasto aperto. In tanti hanno sfidato la pioggia pur di gustare le specialità proposte. Sono stati premiati i tre operatori food che hanno incontrato il più alto gradimento da parte del pubblico.

Il primo classificato è Il Vecchio Carro con il panino con porchetta di suino nero dei Nebrodi, secondo posto per Bracevia a tutta pecora che ha proposto gli arrosticini abruzzesi. Sul terzo gradino del podio, invece, Hostaria di Puglia con le bombette pugliesi. Un premio speciale come rivelazione del Messina Street Food Fest 2018 è stato attribuito alla pasticceria Panebianco e alla sua Setteveli al bicchiere.

Street Food Fest, i protagonisti

«La presenza di tanta gente in piazza nonostante la pioggia è il termometro del gradimento della manifestazione e l’apprezzamento del pubblico è la più grande gratificazione per chi in questi mesi ha lavorato incessantemente alla realizzazione dell’evento.

Abbiamo valorizzato le eccellenze locali, ma al tempo stesso siamo riusciti a far scoprire alla gente tante specialità di altre regioni. Altro obiettivo raggiunto il clima di festa e aggregazione che si è creato a piazza Cairoli, in cui fiumi di persone si sono riversate in modo composto ed ordinato». Questo il commento del presidente di Confesercenti Messina, Alberto Palella.

messina street food fest

Grande successo per gli show cooking in cui si sono esibiti i tre Ambasciatori del gusto messinesi Francesco Arena, Pasquale Caliri e Lillo Freni, ma non solo.

Anche gli chef Giuseppe Raciti, Licia e Nunzio Campisi e Natale Giunta hanno deliziato gli ospiti con ricette che hanno coniugato alla perfezione la tradizione legata ai prodotti di eccellenza del territorio con la creatività che appartiene solo a grandi professionisti del settore.